Stazione meteo di Rignano Sull'Arno, capoluogo

Rilevazioni dati meteoclimatici nel Comune di Rignano sull'Arno (FI)

Stazione meteorologica a norma MeteoNetwork - Rete MeteoNetwork - Licenza CC-BY 4.0


LuogoRignano sull'Arno
LocalitàRignano Sull'Arno, capoluogo
StrumentazioneDavis Vantage Vue e pluviometro manuale
Latitudine43.722 N
Longitudine11.452 E
Altitudine150 mslm
Altezza dal suolo1200 cm
SchermaturaStandard
TipologiaUrbana
Tipo ubicazioneTetto

Sei il gestore della stazione e alcuni dati non sono esatti? Modificali comodamente da myMeteoNetwork!

Foto del posizionamento

stazione
stazione
stazione
stazione
stazione

Descrizione della stazione e del clima della zona

L'area (a media-alta densità edilizia) in cui è posta la strumentazione, fa parte dell'abitato relativo al Capoluogo del Comune di Rignano sull'Arno (zona "centro") ed è posta a circa 50 metri sopra il livello in cui scorre il fiume, quindi è vicina al fondovalle, ma non è compresa in esso. Le rilevazioni risentono in modo piuttosto evidente dell'urbanizzazione caratterizzante la zona, il che si traduce in T Max estive piuttosto elevate e T Min invernali maggiori rispetto alle aree circostanti meno urbanizzate. Particolarmente evidente è la lentezza con cui avviene il calo serale dopo il calar del Sole, in inverno, ma ancor più in estate. Sinteticamente è possibile dire che la zona è caratterizzata da inverni piuttosto freddi (risentendo degli effetti dell'inversione termica che hanno il loro massimo in piena vallata) e umidi ed estati tendenzialmente calde e siccitose Temperature minime invernali nell'ordine dei -4/-6°C si verificano ogni anno con una certa continuità e non sono impossibili valori oltre i -8/-10°C. Molto più sporadici gli episodi in cui il termometro si spinge oltre i -12/-15°C.......cosa fra l'altro mai accaduta da quando è presente la stazione In estate è invece cosa piuttosto comune andare oltre i +35 / +37°C durante il giorno ed episodi di questo tipo si verificano praticamente ogni anno. Più rari, i casi in cui si va a superare la soglia dei +39 / +40°C. E' accaduto soltanto 4 volte da quando esiste la stazione, ossia durante l'agosto dell' anno 2003, del 2011 e ben 2 volte nel 2017 Elaborando i dati raccolti dalla stazione, risultano mediamente 37.6 (Media anni 2004-19) i giorni (l'anno) in cui la temperatura scende sotto 0.0°C. l'anno che ha totalizzato il maggior numero di minime negative risulta esser stato il 2005 (62 gg), mentre quello con il minor numero il 2014 (14 gg) Rare invece le "giornate di gelo" (T Max giornaliera < 0.0°C), di media soltanto (circa) 1 ogni 2 anni, seppur praticamente ogni anno si verifichino giornate nelle quali la T Max arriva a valori di poco oltre gli 0.0°C. Da segnalare l'anno 2012, nel quale si sono verificate 3 "giornate di gelo", con altre prossime a tal valore. Il mese più freddo è in genere quello di Gennaio per il quale risulta una T media mensile di 5.1°C (Media anni 2004/19) Il mese più caldo risulta essere Luglio, con T media mensile (Media anni 2004-2019) pari a 24.35°C. Elaborando i dati raccolti dalla stazione, risultano mediamente 17,2 (Media anni 2004-19) i giorni (l'anno) in cui la temperatura sale oltre i +35°C I valori di escursione termica giornaliera sono notevoli un po' in tutte le stagioni, di solito i massimi si manifestano in maggio / giugno, anche con 20 / 22°C di differenza fra giorno e notte Le precipitazioni sono concentrate principalmente nel periodo autunnale, luglio è in genere il mese meno piovoso. Il numero di giorni di pioggia ( >1 mm) in un anno basandosi sulla Media anni 2004-19 risultano essere 92,2 Il totale precipitativo annuo sulla postazione (Media anni 2004-2019) risulta essere di 898 mm (con una media su lungo periodo che dovrebbe attestarsi però sui 950 mm). Da sottolineare l'anno 2010, che con un totale di 1281 mm, è andato sicuramente oltre media e il successivo anno, il 2011, che dato il modesto accumulo pari a 521mm, fa registrare il record negativo assoluto in fatto di precipitazioni, da qualche esiste la stazione, mentre nell’appena trascorso 2019 si assiste ad una ripresa con un accumulo annuo pari a 1071 mm. Le precipitazioni a carattere nevoso sono rare (assolutamente non omogenee negli anni) e si verificano quasi esclusivamente con irruzioni fredde provenienti da W, in genere comunque l'accumulo è modesto e soprattutto resta pochi giorni al suolo. Da quando esiste la stazione (anno 2003) l'anno più nevoso è stato il 2005 con un accumulo totale annuo pari a 31 cm: basandosi sui pochi dati in nostro possesso, viene considerato per P >50 anni (periodo minimo indispensabile per avere una media nivometrica "ragionevole" per quest'area) come plausibile un accumulo medio annuo intorno ai 10-15 cm, media che pare stia andando pesantemente al ribasso considerando gli ultimi anni Una nota a parte la merita l'anno 2010, visto che in un unico episodio son caduti ben 25-26 cm di neve, un dato che non ha niente di eccezionale in senso assoluto, ma sicuramente rappresenta un episodio di rilievo per la zona (in particolar modo per la parte medio bassa del paese). La ventilazione della zona è discreta, dai dati raccolti (anni 2008-2019) risultano essere in media 29 gg (l'anno) in cui la velocità MEDIA del vento durante tutta la giornata risulta esser stata maggiore di 10 km/h. Tanto per dare un riferimento pratico,una velocità del vento compresa fra 12 e 19 km/h corrisponde al grado 3 della scala Beaufort (brezza tesa), condizione definita come "vento che agita le foglie" La direzione dominante a livello annuale è normalmente a carattere settentrionale (N /NE) , questo in particolar modo negli ultimi anni Nebbie e foschie sono abbastanza comuni nella stagione invernale. Dai dati raccolti (anni 2008-2019) e facendo una stima prettamente analitica, prendendo cioè come riferimento i giorni (l'anno) in cui l' UR% MIN non è mai scesa sotto il 95%, risultano esserci stati in media 1.4 giorni l'anno con nebbia H24, ma con ben 6 giorni nel 2015, 2 nel 2016 e 2 nel 2019.