Stazione meteo di Cassina de' Pecchi

Rilevazioni dati meteoclimatici nel Comune di Cassina de' Pecchi (MI)

Stazione meteorologica a norma MeteoNetwork - Rete MeteoNetwork


LuogoCassina de' Pecchi
Località
StrumentazioneOregon Scientific WMR918
Latitudine45.52 N
Longitudine9.366 E
Altitudine130 mslm
Altezza dal suolo1000 cm
SchermaturaStandard
TipologiaUrbana
Tipo ubicazioneBalcone

Sei il gestore della stazione e alcuni dati non sono esatti? Modificali comodamente da myMeteoNetwork!

Foto del posizionamento

stazione
stazione

Descrizione della stazione e del clima della zona

Il clima è quello tipico padano, di una zona che si trova tra l'alta e la bassa pianura. Le temperature giornaliere non mostrano grandi differenze sul territorio fuorché in caso di nebbia o elevata umidità, quando i valori diurni tendono a rialzarsi, qualche volta anche sensibilmente andando verso Nord dove gli episodi nebbiosi sono meno frequenti o addirittura quasi assenti . Un altro fattore che influenza la temperatura, è l’isola di calore, più “percettibile” andando verso Ovest dove trova sede la conurbazione milanese. Le piogge sono quantificabili, trovano il loro “picco” mediamente ad Ottobre, mentre il mese più secco è quasi sempre in inverno (Gennaio o Febbraio) e solitamente gli accumuli risultano maggiori con correnti da S/W sia per le precipitazioni portate dall’”Atlantico” che per i temporali, che infatti, se arrivano dalla fascia Nord (soprattutto Nord-Est) si dimostrano la maggior parte delle volte di scarsa entità. La neve è un fenomeno che si presenta (presentava?) in media 7-8 volte ogni inverno (sotto forma di evento, non solo di accumulo) un po' meno negli ultimi anni. Le condizioni per una buona nevicata in Martesana, come per buona parte della regione pianeggiante, sono create da un cuscinetto freddo su cui scorrono correnti preferibilmente da S/W. Le nebbie sono la caratteristica principale della zona. Si presentano solitamente tra Ottobre e Marzo, maggiormente tra Novembre e Gennaio, anche se talvolta fanno la loro comparsa anche in primavera e, di media per un giorno d'estate. Prediligono le zone a Sud (colpiscono con più probabilità i paesi a Sud di Melzo e dintorni poi via via con meno probabilità i paesi più a Nord, fino alla linea di Agrate, Cambiago, Trezzo; oltre questa "linea" la nebbia diventa molto meno frequente (fattore che come già detto finisce per influire temporaneamente sulle temperature). I venti sono pressoché assenti o deboli, ma vi è la possibilità di raffiche notevoli di Föhn (N/W). Gelate, brinate e galavernate sono molto frequenti da fine Novembre a metà Marzo, anche se alcune volte si sono presentate fuori stagione