Stazione meteo di Fiuggi

Rilevazioni dati meteoclimatici nel Comune di Fiuggi (FR)

Stazione meteorologica a norma MeteoNetwork - Rete MeteoNetwork - Licenza ODbL


LuogoFiuggi
Località
StrumentazioneDavis Vantage Pro 2
Latitudine41.8 N
Longitudine13.23 E
Altitudine780 mslm
Altezza dal suolo500 cm
SchermaturaStandard
TipologiaUrbana
Tipo ubicazioneBalcone

Sei il gestore della stazione e alcuni dati non sono esatti? Modificali comodamente da myMeteoNetwork!

Foto del posizionamento

stazione
stazione

Descrizione della stazione e del clima della zona

Il centro storico di Fiuggi sorge su una collina con sommità intorno gli 800 msl, intorno questo colle e sulle sue pendici si sviluppa tutta la cittadina famosa per la qualità dell'ambiente circostante, dell'aria ed ancor più (e da epoche lontane) per la sua acqua e terme. Fiuggi nasce incastonata in una delle zone più interne del Basso Lazio non molto lontana dal vicino Abruzzo e si sviluppa tra piccole vallette ed altopiani inserita tra i Monti Ernici e Simbruini. Dello stesso comprensorio fa parte l'altra stazione già appartentente alla rete MNW-CEM, ci riferiamo alla stazione meteo degli Altipiani di Arcinazzo; questa vicinanza potrebbe far pensare a climi molto simili o identici ma chi conosce queste zone potrà dirvi che non è proprio così. Capire il clima di Fiuggi significa in primis conoscere la sua orografia: come abbiam detto ad inizio descrizione la cittadina si sviluppa su un colle ben inserito tra monti più alti, ai suoi piedi abbiamo una piccola piana o conca che ospita anche un lago, il lago di Canterno. Se ci soffermiamo ad una analisi che studi il microclima nello specifico, Fiuggi si differenzia tra la parte alta e la parte bassa. La zona alta vive un microclima tipico di una zona di bassa montagna in pendio mentre la parte bassa diviene più umida e disponibile alla formazione di strati di aria più fredda o mite a seconda della stagione. A livello più generale il clima è temperato fresco con forte influenza subcontinentale o continentale. Il regime pluviometrico e termico è quello che riscontriamo un po' in tutto l'appennino centrale lato tirrenico. Il grosso delle precipitazioni lo si ha, generalmente, tra la seconda metà di ottobre e tutto il mese di aprile grazie alle correnti da occidente con ampio margine di direzione tra il S e il NW. Le precipitazioni sono frequentemente prolungate, a tratti abbondanti a carattere di rovesci nella stagione invernale; nella stagione estiva rimane una certa piovosità grazie al numero moderato di temporali estivi a sviluppo pomeridiano, rovesci che si attivano spesso non appena la disposizione barica e le condizioni lo permettono. Il regime pluviometrico è elevato e superiore ai 1400/1500 msl. Il regime termico può determinare inverni rigidi ed estati temperate e ventilate mai troppo calde come invece può capitare alle quote inferiori. Si è parlato di correnti da ovest in quanto son quelle che più danno effetti nel comprensorio ma vanno considerati anche gli sbuffi da Est che, come avviene solitamente per tutto il versante tirrenico, causano di volta in volta cieli sereni, limpidi con Ur molto bassa; a volte può capitare che gli sbuffi freddi siano accompagnati da temporanea nuvolosità con fiocchi fin sulla cittadina ma senza grossi accumuli. Ed eccoci quindi a trattare il discorso neve. La Dama Bianca si affaccia frequentemente su Fiuggi anche se gli ultimi anni si son fatti più avari, il periodo migliore è quello che va da dicembre a marzo con sporadici eventi in novembre ed aprile; come per le piogge le occasioni migliori si hanno con le correnti occidentali, in primis con l'W-SW.