Stazione meteo di Zona Industriale Torrazzi

Rilevazioni dati meteoclimatici nel Comune di Modena (MO)

Stazione meteorologica a norma MeteoNetwork - Rete MeteoNetwork


LuogoModena
LocalitàZona Industriale Torrazzi
StrumentazioneDavis Vantage Pro2
Latitudine44.66 N
Longitudine10.962 E
Altitudine34 mslm
Altezza dal suolo1200 cm
SchermaturaStandard
TipologiaUrbana
Tipo ubicazioneTetto

Sei il gestore della stazione e alcuni dati non sono esatti? Modificali comodamente da myMeteoNetwork!

Foto del posizionamento

stazione
stazione
stazione

Descrizione della stazione e del clima della zona

Temperatura: In media raggiunge i valori minimi all'alba e i massimi nelle ore centrali del pomeriggio. Da quando si eseguono misurazioni (2001) la massima assoluta è 38.7°C del 6 Agosto 2003; la minima assoluta è -10.0°C registrata il 21 Dicembre 2009. Umidità relativa: In media raggiunge i valori massimi nella notte e i minimi nelle ore più calde del giorno. Nei mesi estivi e primaverili si aggira attorno al 40-60% Nei mesi invernali e autunnali si aggira attorno a 70-90% Le fluttuazioni maggiori si verificano con le nebbie invernali, quando l'U.R. può mantenersi al 100% per tutto il giorno, mentre al contrario diminuisce attorno a valori del 10-20% con fenomeni di vento di Fohn. Vento: La velocità media è sempre relativamente bassa e compresa attorno a 5-8 km/h, minima di notte e massima di giorno. La provenienza media, con tempo stabile, è da W-SW nelle ore notturne e E-NE in quelle diurne. Stagionalmente la velocità è minima in inverno e massima tra la primavera e l'estate. Questo è dovuto alla presenza di un consistente contributo delle brezze monte/valle, che sono provocate dalla intensa radiazione solare dei mesi caldi, durante i quali si raggiungono normalmente raffiche di 15-20km/h nelle ore più calde del giorno. Nei mesi tra l'autunno e l'inverno, al contrario, sono frequenti giornate con calma o al massimo bava di vento (non oltre 5km/h), associate a presenza di inversioni termiche, nebbie e aria stagnante. Pioggia: A Modena precipitano mediamente 650mm di pioggia (considerando anche la neve fusa) ogni anno. A confronto con altre regioni del centro-nord è un valore basso, dato dalla protezione offerta dall'Appennino nei confronti delle correnti umide meridionali. La distribuzione delle quantità è simile nei mesi dell'anno, ma varia il numero di giorni di pioggia: pochi giorni con intensi temporali in estate, molti giorni tra autunno, inverno e primavera ma con precipitazioni più deboli e di lunga durata. La stagione più piovosa è l'autunno, grazie soprattutto al mar mediterraneo ancora caldo, che carica di umidità i venti meridionali. Le situazioni in cui si verificano le piogge più abbondanti e persistenti anche per più giorni si hanno quando un minimo di bassa pressione centrato sul mar Tirreno settentrionale, richiama correnti da Est o Nordest a bassa quota, mentre ad alta quota i venti sono disposti da Sud, Sudovest o Sudest. Una pioggia giornaliera superiore ai 30-40mm si può considerare abbondante. Situazioni più sfavorevoli quando le correnti sono orientate da Sudovest a tutte le quote. I brevi ma intensi temporali estivi possono far cadere in poche decine di minuti 20-30mm, fino a 50-60mm in 1 ora nel caso dei nubifragi più intensi. Ecco la distribuzione delle precipitazioni medie a Modena sul periodo 1968-1999, rilevate dall'Osservatorio Geofisico sito in piazza Roma. Neve: Mediamente a Modena cadono ogni anno circa 30-35cm di neve, distributi in 5-6 giorni con precipitazioni nevose. Normalmente si possono verificare nevicate con accumuli misurabili dalla terza decade di Novembre a metà Marzo. Il periodo più favorevole va da fine Dicembre a metà Gennaio, quando circa un terzo delle precipitazioni totali si presentano mediamente sotto forma di neve. Molto raramente può cadere nella prima parte di Novembre e in Aprile, generalmente sotto forma di fioccate poco consistenti. Mai pervenuta negli altri mesi dell'anno. Una nevicata giornaliera superiore ai 15-20cm si può considerare abbondante; accumuli oltre 40-50cm hanno tempo di ritorno di diversi anni. Le situazioni in cui siverificano le nevicate più abbondanti e persistenti si hanno quando un minimo di bassa pressione centrato sul mar Tirreno settentrionale, richiama correnti fredde da Est o Nordest a bassa quota, mentre ad alta quota i venti sono disposti da Sud, Sudovest o Sudest. In questa situazione è molto frequente che la precipitazioni inizi sotto forma di pioggia e si tramuti in neve dopo qualche ora. Fonte informazioni/descrizione: sito Modenameteo.it