Stazione meteo di Gorizia

Rilevazioni dati meteoclimatici nel Comune di Monte San Pietro (BO)

Stazione meteorologica a norma MeteoNetwork - Rete MeteoNetwork


LuogoMonte San Pietro
LocalitàGorizia
StrumentazioneDavis Vantage Pro 2
Latitudine44.43 N
Longitudine11.17 E
Altitudine180 mslm
Altezza dal suolo190 cm
SchermaturaStandard
TipologiaUrbana
Tipo ubicazioneGiardino

Sei il gestore della stazione e alcuni dati non sono esatti? Modificali comodamente da myMeteoNetwork!

Foto del posizionamento

stazione
stazione

Descrizione della stazione e del clima della zona

Il clima di Calderino è quello della prima collina dell’appennino bolognese ovvero temperato con inverni freddi e moderatamente umidi ed estati calde. Il profilo pluviometrico è invece molto stabile, con rare situazioni capaci di portare quantitativi ingenti di acqua (soprattutto in autunno e primavera comunque) e una media annuale tra le più scarse delle zone pedemontane del Nord. In estate le precipitazioni sono portate soprattutto da temporali di due tipi: -causati dalle alte temperature (32°C/35°C), raggiungibili a volte per periodi prolungati e dall’afflusso di aria più fresca da NE che “scalza” l’accumulo di umidità nei bassi strati nella Pianura Padana causando temporali in spostamento verso l’Appennino; -causati dalla normale attività di cumulogenesi sull’Appennino con temporali in movimento verso la pianura. Le temperature estive,come già detto, sono abbastanza alte, ma, a differenza della pianura, l’umidità resta su valori bassi grazie alla conformazione del territorio che non consente accumuli (quasi ogni notte, in condizioni normali, si attiva una secca brezza sud-occidentale dall’Appennino) allontanando il pericolo afa. L’inverno si presenta moderatamente freddo e secco come in tutte le zone sub-continentali, ma con la possibilità di sfruttare l’Appennino per eventuali fenomeni di Stau e conseguenti precipitazioni, talvolta nevose. La nevosità media della zona è tra le più alte (presa come riferimento la quota 200m) del Nord (eccetto il Cuneese) con 50cm-70cm ogni inverno e picchi di oltre 130cm (2003/2004), mentre le temperature sono soggette a discreti sbalzi, data la buona esposizione sia ai venti caldissimi meridionali sia a quelli gelidi orientali con minime che raggiungono e superano (almeno per un giorno) quasi ogni anno i -10°C.